Indice del forum

AUTONOMIA FEMMINISTA

spazio di libera espressione femminista

PortalPortale  blogBlog  AlbumAlbum  Gruppi utentiGruppi utenti  Lista degli utentiLista degli utenti  GBGuestbook  Pannello UtentePannello Utente  RegistratiRegistrati 
 FlashChatFlashChat  FAQFAQ  CercaCerca  Messaggi PrivatiMessaggi Privati  StatisticheStatistiche  LinksLinks  LoginLogin 
 CalendarioCalendario  DownloadsDownloads  Commenti karmaCommenti karma  TopListTopList  Topics recentiTopics recenti  Vota ForumVota Forum

APPUNTI FILOSOFICI
Utenti che stanno guardando questo topic:0 Registrati,0 Nascosti e 0 Ospiti
Utenti registrati: Nessuno


 
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Forum di prova
PrecedenteInvia Email a un amico.Utenti che hanno visualizzato questo argomentoSalva questo topic come file txtVersione stampabileMessaggi PrivatiSuccessivo
Autore Messaggio
elenabignami

Appassionato
Appassionato


Iscritti

Sesso: Sesso:Femmina
Età: 51
Registrato: 11/10/18 11:17
Messaggi: 136
elenabignami is offline 







italy
MessaggioInviato: 21 Feb 2019 19:46:05    Oggetto:  APPUNTI FILOSOFICI
Descrizione:
Rispondi citando

BRENTANO, Wahrheit und Evidenz, [IL VERO E L'EVIDENTE]: già nelle prime righe cita lo scetticismo ma si tratta di uno scetticismo volgare che riconosce come tale: sta per criticare una lunga citazione del Präludien di Windelband in cui "lo storico della filosofia" tira in ballo i filosofi francesi dell'800 contrapponendoli a Kant ["il filosofo" che Brentano considera continuatore di Aristotele continuatore di Socrate: a differenza di Windelband che sta criticando PER ARRIVARE ALLA COSA STESSA ALLA COSA IN Sé!!] dice di questi francesi menzionando lo scetticismo: "i filosofi francesi del diciottesimo secolo che, con una sorta di rassegnazione e un'infarinatura di scetticismo, negano la capacità dell'uomo di conoscere le cose come sono in se stesse", CHE UNO SCETTICISMO SIFFATTO COMPORTI PIGRIZIA MENTALE E SOLO UN'INFARINATURA DI SCETTICISMO CI RENDE EVIDENTE CHE ERA NTA AD ENTRAMBI LA DISTINZIONE DI PIRRONE E QUINDI DI SESTO EMPIRICO TRA SCETTICISMO VOLGARE E SCIETTICISMO REALE: QUINDI SEBBENE NON ESPLICITAMENTE L'IMMEDIATO RIFERIMENTO AD UNO SCETTICISMO VOLGARE SOTTITENDE LA CONOSCENZA O IL DUBBIO SULLA POSSIBILITà DI USARE LO SCETTICISMO PER ARRIVARE ALLA VERITà DELLA COSA IN Sé. A MAGGIOR RAGIONE IL MOTTO CHE FU POI RIPRESO DA HUSSERL E DALL'INTERA FILOSOFIA INDICA UN MOVIMENTO, UN TUFFARSI A CAPOFITTO, UNA RICERCA CONTINUA DELLA COSA IN Sé E QUINDI DELLA VERITà DI QUESTA COSA DEFINITA AL DI Là DEL SOGGETTIVO CHE, RIPETO, è, LO SCRUPOLO ED IL DUBBIO ED IL NON ACCONTENTARSI DELLO SCETTICISMO.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Adv



MessaggioInviato: 21 Feb 2019 19:46:05    Oggetto: Adv






Torna in cima
elenabignami

Appassionato
Appassionato


Iscritti

Sesso: Sesso:Femmina
Età: 51
Registrato: 11/10/18 11:17
Messaggi: 136
elenabignami is offline 







italy
MessaggioInviato: 23 Feb 2019 11:03:29    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Shabbath Shalom. Il filosofo politico e teologo pauperista Gesù di Nazareth, che per via del mio ateismo non posso essendo stato un essere umano reale considerare D-o se non dandomi e dando a chiunque dalla più buona al più malvagio la possibilità di considerarsi D-o che è cmq una delle positività in senso hegeliano dell'Umanesimo scaturente dal cristianesimo etc., faceva in quanto teologo (filosofo politico in un totalitarismo teologico) figlio degli strati più poveri della popolazione una rivoluzione pauperistica. In quella rivoluzione l'etica si è spostata totalmente sul valore della povertà al punto che l'entrare nella grazia divina (nonostante la più calvinista parabola dei talenti) può essere immediatamente possibile facendo due semplici atti: 1/ la distribuzione di ogni bene privato ai/alle povere/i 2/ seguita dall'obbedienza (a Gesù, ma pur sempre obbedienza). La privazione necessaria è quindi delle due property (Locke oggetto degli ultimi corsi di Adriana Cavarero che ho mancato ahimè di seguire: qui l'augurio che raccolga le sue lezioni in volume o ancora meglio in formato audio se registrate!!) dell'autonomia individuale dalla comunità (che è il contrario, Tonnies, dell'autonomia individuale societaria). Cioè nei modi tipici che oggi ascriveremmo di nuovo al settarismo religioso, ma che hanno per almeno un secolo, a partire dalla strumentalizzazione demagogica della sinistra hegeliana determinato la più potente alternativa di massa al capitalismo ciò volendo distinguere come considero corretto la socialdemocrazia dal socialismo reale cioè dal comunismo. Alla rinuncia al bene, che secondo le teorie comuniste delle crisi ricorrenti del capitalismo, non sarebbe né davvero in grado di garantire indipendenza, autonomia e privatezza individuale, quindi tanto vale rinunciarci subito per una gestione comune statale della proprietà, dovrebbe nell'evangelizzazione seguire immediatamente la rinuncia al libero arbitrio individuale e l'identificazione del vero bene con la vera povertà, che come ho detto in un post di qualche settimana fa ha contenuti di verità nello stato di benessere spirituale che comporta la rassegnazione (vedi caste indiane ma anche sanyasin induisti/e e monachesimo vario) al proprio stato di nuda vita nuda umanità (tipica del cinismo pauperista di Diogene e poi "riformata" nella scuola cinica da Aristippo di Cirene) rassegnazione che si completa solo, anche nella filosofia induista ma non nei cinici, con la non mente cioè con la rinuncia ad ogni pensiero e la delega alla comunità per l'assistenza di ogni bisogno. In questo senso una totale passività dell'individualità/o alla comunità, passività che si risolve anche nella rinuncia ad ogni violenza del porgi l'altra guancia: il cui scopo è l'eliminazione della violenza come lo scopo del comunismo (risolutore delle crisi individuali e collettive del capitalismo) dovrebbe essere la soluzione alle violenze, degli stress e delle incertezze della competizione economica. Da un punto di vista della demagogia/propaganda cristiana prima e comunista dopo, ciò ha comportato l'identificazione del povero con il giusto e con il bene. Qui il merito di Dostoevskij nell'avere ne I demoni descritto un popolo realistico tutt'altro che buono (e di Simona Forti di averlo ritirato seppur con limiti che non sto a ripetere in ballo). Ritengo che Marx mal sopportasse codesta idealizzazione del pauperismo e sospetto che a propaganda fatta dal giovane-hegelismo (e da Hegel) della soluzione pauperista cristiana fosse una delle cose di quel suo primissimo periodo di attività politica di cui fin da subito disse di averne provato vergogna. Quindi un punto di sospetto per ascrivere a "marxismo volgare". Sempre ad Adriana Cavarero devo anche un sano ma saldo richiamo ad Hobbes ed alla pericolosità reciproca tra esseri umani. Parafrasando Hobbes e Derrida ma sulla scorta della microfisica del potere di Foucault: il lupo sovrano è il lupo di tutti i lupi dell'orgoglio. (Grazie a Stefani che mi ha ispirata e spronata alla rilettura nello specifico anche de Il sovrano e la bestia, che avevo lasciato perdere perché molesto). In questo senso delle continue molestie telepatiche e se pensiamo ad un Derrida che in Psyche lotta per il loro svelamento, la negazione di questa ricerca della verità e l'obbligo conseguente della menzogna e della falsificazione hanno la funzione ammutolente che Adriana imputa alla pietrificazione della Gorgone (Medusa) si tratta cioè di un'impasse all'evoluzione storica che giocoforza confina nella ripetizione, anche patologica, sicuramente ipocrita, del già detto, in questo senso una malia finalizzata alla "fine della storia" ma non solo in senso prof capitalistico, ma anche pro-comunistico, purché conservativo o semmai reazionario. La conferma l'abbiamo con Bifo e Negri che cavalcano le torture: il progetto di un totalitarismo torturante. Sempre sul tema dell'eredità di violenza (violenza subita che irrita e viene quindi trasformata in aggressività che si sfoga in violenza su altri/e: centrale La condition ouvriere di Weil!) la dialettica famiglia-società è paragonabile a quella Stato nazione l'internazionalismo: se il maschio apparentemente incivilito ha per secoli esercitate violenze oscene (che ancora estende sia chiaro!) in ambito privato (famiglia ma anche lavoro quando detenga un potere o non sia controllato o sanzionato) così lo Stato nazione che si volge all'Internazionalismo o al cosmopolitismo perché no presuppone unità esterne e divisioni interne. Speculare è invece il caso dello Stato nazione che si compatta in unità con la guerra esterna (discorsi con Zancarini, pessimo!, all'ens di Lyon) ed a livello privato le famiglie che compattano la loro unità attaccando gli/le altre/i nella comunità: cioè anche la famiglia della personalità autoritaria di Adorno, la famiglia fascistica, in cui il brain WASHING telepatico è svolto riempiendo di aggressività verso l'esterno la propria prole (sorta di extra specificismo, quindi cannibalico etc ma anche incestuoso etc). In risposta a Gaga che scherza:a Gesù è buono forse basta risolvere la violenza. E più nello specifico: la violenza è contro l'economico: che sia quella contro i mercanti nel tempio o la remissione dei peccati del ladro la violenza contro le cose non fa problema (distinzione fondamentale in Rousseau). Anzi si può concludere: nemmeno la violenza subita dalle persone fa problema purché si distruggano le ricchezze individuali e ci si affidi alla comunità, cioè purché si sia poveri/e (vedi ladrone ma anche lapidatori, mentre Giuda è meglio che s'impicchi etc)
Se invece Gaga scherza dicendo con sguardo fanatico: "Ma non hanno un po' fame?" l'ulteriore osservazione potrebbe essere che le integrazioni alimentare di fine 800 per risolvere il cretinismo non hanno dato i risultati sperati e che se un tentativo va fatto è nel senso indicato da Adriana Cavarero della cultura e di quello indicato da Lady Gaga di un sostegno psicologico-psichiatrico (di una psicologia riformata!)
In questo senso si potrebbe risolvere hobbesianamente e alla Schopenhauer il dilemma della copresenza di eros e thanatos qui riducibile alle semplice pericolosità umana sia intraspecifica che extraspecifica che nella distruzione delle cose etc
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Forum di prova Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi Topic in questo forum
Non puoi rispondere ai Topic in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum
Non puoi allegare files in questo forum
Non puoi downloadare files da questo forum





AUTONOMIA FEMMINISTA topic RSS feed 
Powered by MasterTopForum.com with phpBB © 2003 - 2008